Intervista a Cristian Graziaplena- Collegio Geometri di Teramo - GEC Software

0825 1912258

Via Molinelle 3, 83024 Monteforte Irpino (AV)

Lun - Ven 9.00 - 19.00

Accedi | Registrati

I nostri uffici sono chiusi per le ferie estive. Le attività riprenderanno il giorno 20 Agosto. Buone ferie a tutti
Prodotti e SoluzioniBlogAssistenza
Carrello
0
Articolo
Quantità
Prezzo
Carrello vuoto

Intervista a Cristian Graziaplena, presidente del Collegio dei Geometri di Teramo

2 anni fa

6 minuti

221 letture

 

Ci piacerebbe tantissimo potervi spiegare quanto è bello incontrare i vostri volti, vedere i vostri sorrisi e percepire la passione che avete per il vostro lavoro attraverso le domande e l’interesse che dimostrate ai nostri appuntamenti formativi. Purtroppo, però, ci siamo accorti che le nostre parole non sono all’altezza delle sensazioni che proviamo e quindi ci affidiamo a delle piccole interviste che mostrano quanto impegno e dedizione impiega ogni tecnico per la sua professione.

Questa volta vi proponiamo un’intervista a Cristian Graziaplena, presidente del Collegio dei Geometri di Teramo, una persona semplice, competente ed estremamente legata alla sua professione. Non rubiamo altro tempo ecco le risposte del presidente:

 

 

Quanto è importante la formazione per un Geometra?

La formazione professionale è molto importante per un professionista, per questo, al Collegio dei Geometri di Teramo, puntiamo molto su tale aspetto.

È la formazione, infatti, che consente al professionista di essere sempre al passo con i tempi, aggiornato sui continui mutamenti legislativi e di specializzarsi ulteriormente in alcune materie, garantendo, così, prestazioni di altissimo livello.

Pensare alla formazione, significa pensare ad una duplice forma di tutela: verso il committente e verso il professionista; e, quest’ultimo, in certi casi, rischia sanzioni pesantissime anche di carattere penale.

Ricordo che la formazione per la nostra categoria è un obbligo di legge, in quanto, a partite dal 1 Gennaio 2015 gli iscritti devono garantire 60 crediti formativi ogni 3 anni. In realtà al di là degli obblighi, l’importante è che ogni appuntamento formativo sia di qualità e facilmente fruibile da tutti.

 

Come la formazione e le nuove tecnologie influiscono sulle prestazioni professionali?

La formazione e, soprattutto, le nuove tecnologie influenzano enormemente le prestazioni professionali. Essere un bravo tecnico formato e specializzato in alcuni settori professionali garantisce, sicuramente, una prestazione professionale ottima e soprattutto di qualità. Le nuove tecnologie, anche se non sostituiscono quelle tradizionali, assicurano una prestazione di qualità in tempi rapidi.

 

Un’innovazione tecnologica come il drone quali campi di applicazione può aprire?

Il drone in campo professionale è sempre più utilizzato: agricoltura di precisione, pianificazione e gestione forestale, pianificazione urbana, mappatura e cartografia, gestione della fascia costiera, rilievo di cave e minerali, archeologia, etc.

Proprio per la sua versatilità sono tantissimi i campi di applicazione che si possono aprire. Uno dei settori che sta risentendo sempre di più dell’impatto di questi mezzi, è senza dubbio la topografia. Creare rappresentazioni di porzioni di territorio significa, infatti, averne un’immagine precisa, preferibilmente dall’alto. È importante sapere che il drone, in topografia, non sostituisce i metodi e gli strumenti tradizionali, ma si pone come complementare a questi ultimi consentendo, in diversi casi, un’importante risparmio di tempo.  Tale aspetto non è da sottovalutare, in quanto, la committenza vuole sempre più velocità, e, questi mezzi, consentono di portare a termine un lavoro di qualità in tempi rapidi. I vantaggi, però non sono solo in termini di tempo. I droni, infatti, vanno ad integrare il lavoro di mezzi che storicamente si sono occupati di rilievi aerei finalizzati alla creazione di mappe topografiche e volando a bassa quota, oltre a dare risultati superiori in termini di definizione di pixel-centimetro, sono molto più efficienti ed economici dei normali aerei ed elicotteri.

Cosa ne pensa di Dronevent?

Penso che sia un’ottima iniziativa per far conoscere ai professionisti questa nuova tecnologia, ancora un po’ sconosciuta, ma che permetterà sicuramente, grazie ai moltissimi campi di applicazione, nuovi sbocchi professionali a molti colleghi.