Nuovo modulo unificato per il Permesso di Costruire - GEC Software

0825 1912258

Via Molinelle 3, 83024 Monteforte Irpino (AV)

Lun - Ven 9.00 - 19.00

Accedi | Registrati

I nostri uffici sono chiusi per le ferie estive. Le attività riprenderanno il giorno 20 Agosto. Buone ferie a tutti
Prodotti e SoluzioniBlogAssistenza
Carrello
0
Articolo
Quantità
Prezzo
Carrello vuoto

Nuovo modulo unificato per il Permesso di Costruire

1 anno fa

5 minuti

304 letture

Approvato in Conferenza Unificata il nuovo modello standard per il Permesso di Costruire

 

Prosegue il percorso del Governo verso una maggiore semplificazione e standardizzazione della modulistica da adottare per istanze e comunicazioni nei settori dell’edilizia e delle attività commerciali.

Lo scorso 6 luglio Governo, Regioni ed enti locali, riuniti in Conferenza Unificata, hanno approvato infatti i nuovi moduli unificati per il Permesso di Costruire per l’edilizia e le attività commerciali.

Il modello predisposto per il Permesso di Costruire va così ad affiancare gli ultimi moduli aggiornati e pubblicati a seguito delle novità introdotte dal d. lgs 126/2016 (Scia 1) e dal d. lgs 222/2016 (Scia 2):

Comunicazione di Inizio Lavori per opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee
Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata.
Segnalazione Certificata di Inizio Attività.
SCIA alternativa al Permesso di Costruire.
Comunicazione di Fine Lavori.
Segnalazione certificata di Agibilità.

 

Questi moduli sono stati approvati il 4 maggio scorso e sono già operativi in tutte le Regioni, dal 30 giugno 2017.

Nello specifico del modulo per il Permesso di Costruire, bisogna dire che non ci sono modifiche sostanziali rispetto allo schema standard attualmente utilizzato, ma l’aggiornamento si è reso necessario per allineare anche questo modello alle variazioni di tutti gli altri.

 

 Tempistica per l’adeguamento al nuovo modello per il Permesso di Costruire

 

I nuovi modelli per il Permesso di Costruire dovranno ora essere pubblicati in Gazzetta Ufficiale.

Le Regioni avranno tempo fino al 30 settembre 2017 per adattarli alle loro specifiche normative, dopodiché dovranno essere adottati da tutti i Comuni entro il prossimo 20 ottobre.

I moduli standardizzati dovranno essere pubblicati sui siti istituzionali degli enti entro la data stabilita e inseriti anche nell’ambito delle piattaforme telematiche per l’invio delle istanze on line.
La mancata pubblicazione costituisce illecito disciplinare e sarà punito con sanzioni pecuniarie a carico dei responsabili.

 

Modulo standardizzato per le attività produttive

Nella stessa seduta della Conferenza Unificata è stato siglato anche l’accordo per nuovi moduli unici di Segnalazione certificata di inizio attività per le seguenti attività produttive:

– panifici.
– tintolavanderie.
– somministrazione di alimenti e bevande al domicilio del consumatore.
– somministrazione di alimenti e bevande in esercizi posti nelle aree di servizio e/o nelle stazioni.
– somministrazione di alimenti e bevande nelle scuole, negli ospedali, nelle comunità religiose, in stabilimenti militari o nei mezzi di trasporto pubblico.
– autorimesse.
– autoriparatori.

 

Anche in questo caso le tempistiche previste sono le stesse, ovvero il 30 settembre 2017 per l’adeguamento alle normative regionali e il 20 ottobre 2017 per l’adozione e pubblicazione sui siti istituzionali dei Comuni.