Tabelle Millesimali: cosa sono e a che servono? - GEC Software

0825 1912258

Via Molinelle 3, 83024 Monteforte Irpino (AV)

Lun - Ven 9.00 - 19.00

Accedi | Registrati

I nostri uffici sono chiusi per le ferie estive. Le attività riprenderanno il giorno 20 Agosto. Buone ferie a tutti
Prodotti e SoluzioniBlogAssistenza
Carrello
0
Articolo
Quantità
Prezzo
Carrello vuoto

Tabelle Millesimali: cosa sono e a che servono?

2 anni fa

7 minuti

192 letture

Tabelle millesimali e spese di condominio sono sempre più spesso sulla bocca di tutti anche dei non addetti ai lavori. Cerchiamo di chiarire tutti gli aspetti basilari relativi ai Millesimi e alle tabelle.

 

Nell’ambito condominiale, si sa, nascono molto spesso controversie e contenziosi derivanti dalla creazione, dalla modifica e dall’applicazione delle tabelle millesimali. Questo perché non si concede alla redazione e all’interpretazione delle stesse la precisione e il tempo che invece meriterebbero. Per tale ragione, piuttosto che addentrarci nell’aspetto tecnico e normativo relativo alle tabelle, proveremo a chiarire i concetti più elementari e basilari che le sottendono.

Innanzitutto è importante sapere che quando ci troviamo di fronte ad un edificio che appartiene a due o più persone, siamo di fronte ad un condominio. Cosa implica?  Principalmente significa che ognuno è proprietario della sua unità e, allo stesso tempo, comproprietario di alcune parti in comune come il corridoio, le scale, il tetto, etc. La partecipazione alle spese rispetto a queste parti in comune non è uguale per tutti, ma è proporzionata al valore della proprietà di ogni singolo condomino.

 

Cosa sono le tabelle millesimali?

Le tabelle millesimali sono un vero e proprio strumento normativo, disciplinate dagli articoli 1118 e 1123 della Legge dell’11 Dicembre 2012 n.220 che regola il diritto e l’onere di contribuzione di ciascun condomino. Esse, infatti, sono previste dalla legge e hanno la funzione di garantire il corretto svolgimento dell’assemblea di condominio e di guidare la ripartizione delle spese tra tutti i condomini.

A cosa servono le tabelle millesimali?

Proprio perché l’interesse e le spese che ciascuno deve corrispondere rispetto alle parti in comune non sono uguali per tutti, si ricorre alle tabelle millesimali per determinare il rapporto di valore di ogni unità abitativa rispetto alla totalità dell’edificio.

In sostanza l’intero condominio ha un valore che è pari a 1000, pertanto, i millesimi, costituiscono l’unità di misura della proprietà condominiale e regolano l’utilizzo e il godimento dei beni e servizi comuni. Tutti i millesimi devono essere esplicitati in una o più tabelle che, a loro volta, dovranno essere inserite all’interno del regolamento condominiale.

 

Perché allegare più di una tabella millesimale al regolamento di condominio?

Molto spesso si verificano casi in cui alcuni beni e/o servizi in comune non possono essere utilizzati e goduti da tutti i comproprietari allo stesso modo. L’esempio più comune è l’utilizzo dell’ascensore che, per coloro che abitano a piano terra è totalmente superfluo. Cosa succede? L’assemblea dei condomini, in casi come questi, può scegliere di approvare diverse tabelle millesimali.

 

Quante tabelle millesimali esistono?

Il codice civile non specifica chiaramente quanti tipi di tabelle millesimali esistano.

Però per semplicità possiamo affermare che per ogni complesso condominiale le tabelle millesimali si possono raggruppare in due macro-categorie:

1) Tabelle Principali

2) Tabelle Accessorie

 

Cosa intendiamo per tabelle millesimali principali?

Le tabelle principali sono quelle che riguardano tutte le tipologie di condominio grandi o piccole che siano. Esse fanno riferimento al valore condominiale delle diverse proprietà, aiutano nella ripartizione delle spese necessarie per il godimento delle parti in comune, calcolano la maggioranza in assemblea, etc.

 

Cosa intendiamo per tabelle accessorie?

Le tabelle che vengono denominate accessorie sono tutte quelle che si rendono necessarie solo in casi specifici. Esse riguardano, ad esempio, le spese relative ad un eventuale portiere, alla pulizia, all’illuminazione, manutenzione di aree scoperte, etc.

 

La fase precedente all’elaborazione delle tabelle millesimali è di norma preceduta da rilievi, misure e accertamenti da effettuare sulla proprietà. Naturalmente, una volta redatte le tabelle, sarà importante agevolarne la lettura e l’interpretazione per renderle comprensibili a tutti.

 

Alla luce di quello che ci siamo detti ti sembrerà abbastanza chiaro che la redazione delle tabelle millesimali rappresenta un atto estremamente importante e delicato per la vita condominiale per questo ti consigliamo di utilizzare uno strumento che ti consenta di lavorare al meglio: il nostro software per le tabelle millesimali “Millesimo” cosa aspetti a provarlo? È disponibile gratuitamente in versione demo !