0825 1912258

Via Nazionale Torrette 98, 83013 Mercogliano (AV)

Lun - Ven 9.00 - 13.00 | 14.00 - 18.00

Accedi | Registrati

Prodotti e SoluzioniBlogAssistenza
Carrello
0
Articolo
Prezzo
Carrello vuoto

Dopo un anno difficile, abbiamo deciso di trascorrere un pò di tempo con le persone heart che amiamo. Dal 2 al 22 agosto 2021, siamo in ferie! island. Dedica un po di tempo anche tu alla tua famiglia.kiss. Tutti ci meritiamo un pò di relax. Se hai bisogno di noi, puoi scriverci una e-mail a hand info@gecsoftware.it. Ti aspettiamo a settembre con tantissime novità assolute hugging-face

Aggiungere pertinenze catastali in Eredito

5 anni fa

5 minuti

2479 letture

In questa piccola guida ti mostreremo com’è semplice aggiungere pertinenze catastali con il nostro software per le successioni e le volture: Eredito.

I passaggi richiesti sono talmente pochi ed elementari da consentirti di aggiungere pertinenze catastali in brevissimo tempo.

 

Cosa sono le pertinenze catastali?

 

Prima di capire come aggiungere pertinenze catastali in Eredito è importante definire bene il concetto di pertinenza catastale.

In effetti tale precisazione è molto importante in quanto molto spesso si incorre nell’errore di non riuscire ad inquadrare in maniera esatta le pertinenze.

La cosa più giusta da fare in questi casi è quella di partire sempre dalla legislazione vigente. Secondo l’articolo 817 del Codice Civile possiamo considerare pertinenze

«le cose destinate in modo durevole a servizio o ad ornamento di un’altra cosa».

Questa prima dicitura è fondamentale in quanto ci fa comprendere l’essenza del concetto di pertinenza. L’articolo continua precisando che

«La destinazione può essere effettuata dal proprietario della cosa principale o da chi ha un diritto reale sulla medesima».

Tale puntualizzazione è importante in quanto ci fa dedurre che per creare un rapporto pertinenziale è fondamentale che si vengano a verificare due presupposti: soggettivo e oggettivo.

  • Il presupposto soggettivo riguarda la volontà da parte del proprietario o, di chi gode di un diritto sull’immobile, di porre la pertinenza in rapporto complementare o di funzionale strumentalità nei confronti dell’abitazione principale.
  • Il presupposto oggettivo tiene conto, invece, del fatto che il rapporto funzionale tra l’abitazione principale e la pertinenza sia caratterizzato dalla continuità nel tempo e non dall’occasionalità

 

Come sono suddivise le pertinenze catastali?

 

Le pertinenze catastali, come tutte le altre categorie catastali, rientrano nel gruppo dedicato agli “Immobili a destinazione ordinaria” e sono catalogate nel Gruppo C.  Prima di aggiungere pertinenze catastali è importante sapere  a quale categoria del gruppo C appartiene la nostra specifica pertinenza.

 

Nello specifico il Gruppo C comprende:

  • C/1 Negozi e botteghe
  • C/2 Magazzini e locali di deposito
  • C/3 Laboratori per arti e mestieri
  • C/4 Fabbricati e locali per esercizi sportivi (senza fine di lucro)
  • C/5 Stabilimenti balneari e di acque curative (senza fine di lucro)
  • C/6 Stalle, scuderie, rimesse, autorimesse (senza fine di lucro)
  • C/7 Tettoie chiuse o aperte.

 

 

Come aggiungere pertinenze catastali

Per aggiungere pertinenze catastali in Eredito è sufficiente selezionare l’immobile principale e cliccare su di esso con il tasto destro. Guarda il video per capire come fare