0825 1912258

Via Nazionale Torrette 98, 83013 Mercogliano (AV)

Lun - Ven 9.00 - 13.00 | 14.00 - 18.00

Accedi | Registrati

Prodotti e SoluzioniBlogAssistenza
Carrello
0
Articolo
Prezzo
Carrello vuoto
header-img

Grandissimo successo di
GEC Software al SAIE di Bari!

Con oltre 30 prenotazioni del
GNSS Emlid Reach RS2
e 10 stazioni
totali Galileo vendute
, ringraziamo chi ha
avuto fiducia in noi. Vi promettiamo che,
a breve, spediremo tutto il materiale!

Ci aspettavamo una ripartenza ma
non cosi grande!

Grazie. ico

Leggi di più

Domanda Frequente / FAQ

GCAD

Docfa GCAD- Consigli per la gestione dello spessore linea

Molte volte capita di redigere una planimetria per il Docfa tramite software CAD (GCAD 4), e vedere il nostro disegno “appiattito” nonostante avessimo associato ad ogni entità lo spessore desiderato. Purtroppo ciò accade a causa del fatto che il software Docfa non recepisce per intero le informazioni associate agli oggetti disegno contenute nella codifica DXF o DWG.

La planimetria a sinistra è conforme con gli standard richiesti ma sicuramente quella a destra evidenzia meglio gli elementi disegnati.

Vediamo come ottenere questo risultato seguendo dei semplici consigli, utilizzando diversi spessori di linea per differenziare, ad esempio, murature rispetto ad infissi o muri visti in prospetto o scale.In GCAD normalmente definiamo le proprietà di spessore sul Layer , ma Docfa non tiene conto di questo valore; è invece possibile utilizzare il dato Spessore” all’interno della scheda proprietà dell’oggetto.

Per avere uno larghezza della linea pari al pennino 0,4 bisogna adottare un valore di “Spessore” pari a 0,04 (l’aumento del decimale deriva dal fatto che la planimetria deve essere disegnata in metri, ovvero 1 unità di disegno = 1 m reale).

Planimetrie Scala 1:100

  • 0,04 per spessore linea pari al pennino 0,4 (utilizzato per lo più per le murature principali)
  • 0,02 per spessore linea pari al pennino 0,2 (utilizzato per lo più con muri di prospetto, infissi, portici, corti, ecc.)
  • 0,01 per spessore linea pari al pennino 0,1 (utilizzato per le scale o per gli accessi alle uiu).

Nel caso di planimetrie in scala 1:200 o 1:500, gli spessori  indicati vanno moltiplicati per 2 (nel caso di planimetria 1:200) o per 5 (nel caso di planimetrie 1:500).

Planimetrie Scala 1:200

  • 0,08 per spessore linea pari al pennino 0,4 (utilizzato per lo più per le murature principali)
  • 0,04 per spessore linea pari al pennino 0,2 (utilizzato per lo più con muri di prospetto, infissi, portici, corti, ecc.)
  • 0,02 per spessore linea pari al pennino 0,1 (utilizzato per le scale o per gli accessi alle uiu).

Planimetrie Scala 1:500

  • 0,20 per spessore linea pari al pennino 0,4 (utilizzato per lo più per le murature principali)
  • 0,10 per spessore linea pari al pennino 0,2 (utilizzato per lo più con muri di prospetto, infissi, portici, corti, ecc.)
  • 0,05 per spessore linea pari al pennino 0,1 (utilizzato per le scale o per gli accessi alle uiu).

A queste linee guida si fa riferimento al “VADEMECUM per la redazione delle dichiarazioni di Catasto Fabbricati con il pacchetto applicativo Do.C.Fa.” che fornisce un riepilogo completo di tutte le norme di riferimento (circolare 9/2001 e successive integrazioni della 4/2009).