0825 1912258

Via Nazionale Torrette 98, 83013 Mercogliano (AV)

Lun - Ven 9.00 - 13.00 | 14.00 - 18.00

Accedi | Registrati

Prodotti e SoluzioniBlogAssistenza
Carrello
0
Articolo
Prezzo
Carrello vuoto

Dopo un anno difficile, abbiamo deciso di trascorrere un pò di tempo con le persone heart che amiamo.

Dal 2 al 22 agosto 2021, siamo in ferie! island

Dedica un po di tempo anche tu alla tua famiglia.kiss. Tutti ci meritiamo un pò di relax.

Se hai bisogno di noi, puoi scriverci una e-mail a hand info@gecsoftware.it

Ti aspettiamo a settembre con tantissime novità assolute hugging-face

Topografo

Funzionalità uniche nella versione 2021

Topografo è un software topografico in continuo sviluppo, attento sia alle esigenze degli utenti, sia alle nuove frontiere della topografia.

Provalo gratis

Interfaccia grafica e CAD 

Topografo 2021 presenta un’interfaccia completamente rinnovata: è stato introdotto lo sfondo scuro che consente di lavorare senza affaticare la vista; in ogni caso, sarà  sempre possibile personalizzare l’area di lavoro. Tra le novità di questa versione troverai:
– L’importazione dei file DWG/DXF con supporto delle ultime versioni di AutoCAD;
– Una gestione più efficiente dei file DXF, con possibilità di inserire blocchi, disegni esplosi e simboli personalizzati;
– La ribbon (barra degli strumenti superiore) rivisitata con l’introduzione di un pannello dedicato alle nuvole di punti;
– Una nuova barra degli strumenti dedicata completamente alle nuvole di punti;
– Una migliore sincronizzazione delle viste nella modalità vista multipla degli ambienti di lavoro.

Nuovi comandi

Una serie di nuovi e preziosissimi comandi ti aspettano:
– Nuove funzioni di Grips anche sulle linee;
– Un nuovo comando per modificare la quota di tutte le entità CAD disegnate (caposaldo, valore inserito o da modello 3D sottostante);
– Un nuovo comando, presente nell’editing delle polilinee, per eliminare un segmento raccordando automaticamente ai segmenti adiacenti (utile per le planimetrie da nuvola di punti);
– L’estensione dell’edit con doppio click a tutte le entità grafiche (raster, misure, ecc…);
– Nuovi filtri personalizzati nella finestra di gestione dei layer;
– Introduzione degli “Alias” o comandi da tastiera al fine di definire comandi personalizzati;
– Possibilità di fare il backup della propria configurazione.

Importazione e creazione di file da strumento e file ASCII generici

L’importazione dei dati da strumento è stata arricchita con nuove opzioni, tutti i vari strumenti ora sono ordinati per brand.
Ecco le novità:
– Introdotti nuovi formati di strumenti  come i file pd di Stonex Cube, i file pd di Kolida SurvX, i file kml di Google Earth;
– Ottimizzato il riconoscimento dei formati esistenti e introdotta, in alcuni casi, la possibilità di esportazione. Per strumentazioni Leica e Geomax sono stati introdotti i file di formato;
– Introdotta la data e l’ora del rilievo del punto;
– Introdotto il supporto al collegamento wi-fi per le antenne Emlid (modulo Controller)
– Nuova finestra di creazione dei file ASCII generici ( sarà possibile scegliere  il dato da esportare e la posizione all’interno del record della riga)

Elaborazione e gestione del libretto delle misure

Introdotta la possibilità di selezionare punti diversi per il calcolo planimetrico e altimetrico. Tra le novità:
– Menù ad albero nel rapporto di elaborazione, utile per evidenziare con velocità e precisione tutti i paragrafi del rapporto e visualizzare eventuali problemi sorti durante il processo di calcolo delle misure;
– Selezione dei sistemi di riferimento GPS tramite codifica EPSG;
– Nuova finestra di visualizzazione su mappa di tutti i grigliati caricati con le relative estensioni (Tabella dei grigliati Verto);
– Possibilità di copiare e incollare su altri libretti i punti di inquadramento del libretto delle misure;
– Possibilità di importare i punti di inquadramento da un file ASCII generico tramite procedura guidata;
– Selezione dei punti da escludere/includere anche in modalità multipla;
– Salvataggio automatico di tutte le elaborazioni eseguite dal programma (volumi, superfici, georeferenziazioni, ecc.);
– Nuovo comando nel menù “Stampe” per richiamare o rivedere le elaborazioni salvate.

Gestione punti topografici

Da oggi sarà possibile associare ad ogni libretto delle misure un colore. La scelta del colore segue una logica che consente di associare lo stesso colore a tutti punti del libretto. Inoltre:
– È stata ampliata la finestra per la gestione degli stili dei punti topografici con possibilità di configurare le proprietà dei punti generici, di stazione, di allineamento e delle basi GPS;
– È stata potenziata la gestione dei testi dei punti con l’opzione “Da gestione progetto”;
– Sono state inserite 4 nuove opzioni per attivare e disattivare le caratteristiche dei punti: “Nomi On/OFF”, “Quote ON/OFF”, “Descrizioni ON/OFF” e “Codici ON/OFF”;
– È stato introdotto un nuovo comando per rinominare in sequenza una serie di punti topografici selezionati;
– È stato inserito un estratto della mappa satellitare di Google Maps nella creazione automatica delle monografie dei punti;
– Nella configurazione della modalità di creazione/inserimento dei nuovi punti topografici è stata introdotta la possibilità di inserire o meno il codice (utile per velocizzare la creazione di nuovi punti).
– Nella finestra di creazione dei simboli dei punti topografici è ora possibile importare i nuovi simboli direttamente da file dxf ed è possibile impostare l’origine di inserimento del simbolo stesso.

Modelli 3D del terreno e progettazione

È stata inserita una nuova finestra dedicata alla selezione dei modelli 3D del terreno (DTM).  Tra le novità:
– Non sarà più necessario selezionare il DEM di origine nell’estrazione dei DTM;
– Riprogettata la creazione del modello 3D con punti proiettati su piano di interpolazione ai min quadrati (per modelli 3Dverticali o molto irregolari);
– Nuovi comandi: per la creazione diretta di un piano di progetto verticale passante per 2 punti, per la creazione delle curve di livello con colorazione altimetrica, per infittire la facce 3D di un DTM;
– Riprogettato il calcolo delle scarpate;
– Introdotte viste 3D già impostate nella finestra di editing dei punti della nuvola;
– Nuova funzione per il calcolo della posizione del piano di spianamento di compenso (spianamenti dinamici);
– Nuova mappa delle esposizioni che rappresenta l’orientamento delle facce 3D del DTM;
– Possibilità di inserire la legenda per tutte le mappe e possibilità di importare i DEM in formato GeoTiff.

Idrografia

In Topografo 2021, è stato inserito un nuovo menu dedicato allo studio idrografico del territorio, in particolare sono stati inseriti 4 nuovi comandi:
– Simulazione allagamento su modello 3D a triangoli;
– Calcolo del percorso di massima pendenza lungo un modello a curve di livello;
– Isoipse iterattive che consentiranno al programma di calcolare e visualizzare la curva di livello passante per quel punto;
– Frecce direzione flusso che permetteranno di calcolare la direzione di massima pendenza e di rappresentarla tramite una freccia.

Profili e sezioni del terreno

Nella nuova versione sono state introdotte delle sezioni “statiche” del terreno, che non subiscono variazioni con la modifica della posizione o del modello 3D di calcolo. È stato inserito un nuovo menu che permette di definire le sezioni statiche che dispongono di una nuova serie di comandi:
– Sposta vertice sezione: sposta il vertice di una sezione del terreno;
– Cancella vertice sezione: elimina un vertice dalla sezione;
– Inserisci vertice sezione: inserisce un vertice su una sezione del terreno;
– Scambia vertice sezione: scambia la posizione di 2 vertici di una sezione;
– Tabella vertici sezione: apre una tabella con progressiva e quota di tutti i vertici della sezione. 
Inoltre, sono state introdotte le seguenti novità:
– Copiare una polilinea di un progetto esistente su uno nuovo;
– Calcolo delle sezioni trasversali e dei profili direttamente da nuvola di punti;
– Calcolo delle sezioni in galleria con la possibilità di inserire un coefficiente di adattamento per migliorare la selezione dei punti appartenenti alla sezione;
– Nelle fincature delle sezioni sono state inserite: le distanze ettometriche, l’area della sezione del terreno e il perimetro (utile per le sezioni in galleria).
– Possibilità di creare un file ASCII configurabile per ogni sezione;
– Miglioramento delle sezioni tipo;
– Nuovo comando per calcolo  volumi e superfici direttamente sulle sezioni del terreno;
– Nuovo comando per il riposizionamento automatico di una sezione lungo un profilo.

Nuvole di punti e gestione droni

Tutti i comandi relativi alla gestione delle nuvole di punti e dei droni sono stati tutti inseriti nel nuovo Modulo “E”.  Ecco le novità introdotte nella gestione delle nuvole di punti:
– Supporto per le nuvole di grosse dimensioni, ora è possibile caricare nuvole con oltre 500 milioni di punti.
– Nuova finestra di caricamento/importazione per la selezione di più caratteristiche della nuvola (layer, colore, nome, pixel, ecc.);
– Nuovo comando – Estrai facciata/sezione da nuvola – per la creazione di sotto-nuvole che contengono prospetti di facciate o sezioni di un modello 3D di un fabbricato;
– “Clipping box” (scatole di ritaglio) su ogni nuvola che consentono di visualizzare solo parte della nuvola;
– Modello di ondulazione degli errori per ridurre/eliminare le eventuali deformazioni della nuvola (georeferenziazione);
– 2 nuovi comandi – polilinee da sezioni radiali e polilinee da sezioni lineari – consentono di estrarre automaticamente delle polilinee 3D da nuvole di punti;
– Nuovo comando per “livellare” una nuvola sul piano XY (registrazione);
– Nuove funzioni di analisi della nuvola, in particolare: Creazione ortofoto delle differenze tra DTM e nuvola; Analisi DTM su griglia per verificare i punti di massimo e minimo;
– Possibilità di pubblicare su Internet le nuvole di punti o visualizzarle tramite un browser.
– Nelle missioni con drone è stato aggiunto un nuovo comando che permette la progettazione di missioni di volo per il rilievo di facciate.

Immagini Raster

– Riprogettata la georeferenziazione “multizona”, ora i coefficienti di zona sono calcolati dinamicamente in base alla distanza dal baricentro di ogni singola zona. In questo modo l’immagine finale georeferita avrà una distribuzione dei pixel più uniforme e più corrispondente alla realtà;
– Ridisegnata la finestra di georeferenziazione (e trasformazione di coordinate in genere) consentendo la visualizzazione delle coordinate dei punti e degli scarti di georeferenziazione/trasformazione;
– Importazione diretta (con trasformazione in immagine) dei file pdf contenenti mappe raster;
– Importazione diretta dei file geotiff, ecw, jpg2000 con inquadramento automatico.

Pregeo e Catasto

– Compatibilità con la nuova versione di Pregeo (Apag 2,12);
– Finestra automatica di inserimento dei dati supplementari di una particella (particella madre e particella derivata) nella creazione di contorni chiusi;
– Verifica automatica delle descrizioni per garantire la massima compatibilità;
– Migliorata la ricerca dei PF con l’aggiunta dei PF trovati e di una funzione per il disegno automatico del triangolo fiduciale (utile per verificare la corrispondenza con l’oggetto del rilievo);
– Velocizzata la creazione degli estratti di mappa catastali (dal server dell’Agenzia delle Entrate);
– Nuovo comando per dividere dinamicamente la superficie di una particella tramite una polilinea con la creazione finale dei punti della dividente.

Varie

– Nuovo comando di esportazione dei punti topografici selezionati su file shape. Ad ogni punto è possibile associare una tabella contente varie informazioni desunte sia automaticamente che inserite manulamente.
– La creazione di mappa raster da Internet (Google, Bing, Open Street, ecc.) è stata completamente riprogettata e ora non ha più limiti di estensione e non contiene più il logo del provider su ogni rattangolo del mosaico di composizione.
– Introdotto il supporto dei server WMS sulla mappe Google e sulle mappe Bing.
– Nella finestra “Vista mappa” è stata introdotta la possibilità di aggiungere e configurare nuovi server WMS da vedere in trasparenza e sovrapposti alle mappe di Google o Bing.

Novità 2020

Interfaccia grafica e CAD

In Topografo 2020 è stata introdotta la possibilità di visualizzare in contemporanea tutti e 4 gli ambienti di lavoro (libretto, planimetria, grafica 3D e sezioni). Le finestre sono tutte sincronizzate tra loro.

Scopri di più

Gestione libretto delle misure

Nuove tabelle “Basi + misure” e “Stazioni + misure” che raggruppano su di un’unica tabella, classificabile in ordine alfabetico, tutte le misure GPS o celerimetriche. Su tutte le tabelle del libretto è stato inserito il comando “Ricerca/Filtra” per evidenziare o filtrare le righe che sottostanno ai criteri di ricerca inseriti. I criteri di ricerca possono essere inseriti per ogni colonna della tabella.

Scopri di più

Elaborazione libretto delle misure

Rielaborando il libretto compare una nuova finestra che permette di posizionare le entità CAD già disegnate nel nuovo sistema di riferimento impostato nella nuova elaborazione (se diverso dal precedente). Le entità CAD possono “seguire” le coordinate dei punti topografici o essere rototraslate in blocco sulla base delle coordinate omologhe tra nuovo e vecchio sistema di riferimento.

Scopri di più

Gestione punti topografici

É stato inserito un filtro di visualizzazione per i punti topografici. E’ possibile visualizzare solo i punti aventi determinate caratteristiche, ad esempio solo i punti di una stazione, solo i punti di una base, solo i punti con determinato codice, ecc… I filtri sono richiamabili con appositi pulsanti posti sia nella barra menu che nella barra di stato inferiore. Quando un filtro è attivo, sulla grafica compare icona + messaggio che indicano l’attivazione dei filtri.

Scopri di più

Trasformazione di coordinate

Inserita una nuova tabella con gli scarti per singolo punto per ogni tipologia di trasformazione. In questo modo risulterà facile confrontare i risultati (scarti) tra vari tipi di trasformazione. E’ stata completamente rivista la formattazione dei rapporti di elaborazione per i vari tipi di trasformazione. Ora i dati sono riportati in comode tabelle, liberamente editabili, risultando così più leggibili e con aspetto più “professionale”.

Scopri di più

Modelli 3D del terreno

Un nuovo potente comando calcola il momento di trasporto delle movimentazioni di terreno e simula le lavorazioni necessarie per un determinato progetto. Il comando si appoggia al DTM delle eccedenze che viene generato dal programma nelle funzioni di intersezione di modelli e negli spianamenti per ricreare uno scenario verosimile di movimentazione terra e calcolare quindi il momento di trasporto. Funzione molto utile per redigere preventivi riguardanti movimentazioni di terreno con macchine operatrici.

Scopri di più

Piani Quotati

Le funzioni di quotatura sono state arricchite con la possibilità di inserire automaticamente le quotature su una griglia regolare di dimensioni configurabili dall’utente. Utile per creare velocemente dei piani quotati.Un nuovo comando di quotatura permette ora di inserire automaticamente le quote rosse come differenza tra 2 modelli 3D. I 2 modelli, come al solito, devono trovarsi su 2 layer distinti.

Scopri di più

Profili e sezioni del terreno

Nel calcolo delle sezioni sono stati introdotti i metodi di calcolo. Ora, qualsiasi sezione (su triangoli, curve, punti, ecc..), può essere elaborata con metodi diversi che sono: a) VARIAZIONE DI PENDENZA (nella sezione, la linea di cambio pendenza viene inserita solo se la differenza di pendenza tra il punto precedente e quello successivo supera un valore impostato), b) PASSO COSTANTE (le linee di variazione di pendenza vengono inserite ad un passo costante impostato dall’utente), c) DISTANZA MINIMA (se le variazione di pendenza tra 2 punti è inferiore ad una distanza minima la linea non viene inserita).

Scopri di più

Nuvole di punti e gestione droni

E’ stato riprogettato il calcolo della rotta di volo del drone con altimetria variabile. Ora il programma mostra un profilo trasversale del terreno corrispondente alla rotta di volo, nel quale è possibile modificare la quota di volo in funzione dell’andamento altimetrico del terreno. 

Nella selezione dei punti della nuvola (snap su nuvola) è stata introdotta la selezione con finestra di dettaglio che permette di identificare con precisione il punto da selezionare eliminando le parti di nuvola non interessate.

Scopri di più

Varie

Nel modulo agricoltura (A) è stato inserito un nuovo comando che permette di verificare i campi prima del progetto delle baulature. Il comando verifica che le polilinee che delimitano i campi siano tra loro tutte collegate. Nel modulo raster è stato potenziato il comando di vettorizzazione automatica con la possibilità di vettorizzare automaticamente anche immagini a colori.

Novità 2019

Nuovo Modulo: Agricoltura

In Topografo 2019 è stato introdotto un nuovo modulo con comandi specifici destinati alle sistemazioni territoriali in ambito agricolo.

Libretto, elaborazione e funzioni topografiche

– Ricodifica automatica del libretto delle misure. Una nuova funziona permette di rinominare tutti i punti di un libretto seguendo delle semplici regole da impostare su una finestra specifica.

– Modificare le misure di un libretto direttamente dalla grafica. La possibilità di visualizzare le misure di un libretto (baseline, collimazioni celerimetriche) in grafica è sempre esistita, ora è possibile editare tali misure e modificarle ricalcolando automaticamente la posizione del punto e aggiornando li libretto.

– Spostamento grafico delle basi GPS con modifica automatica delle baseline del libretto. Le basi GPS possono essere spostate liberamente in grafica trascinandole con il mouse.

– Migliorato l’ordinamento dei punti del libretto.

– Nuovi campi di testo per introdurre origine in coordinate e orientamento in gradi della prima stazione celerimetrica.

– Nella gestione dei dati altimetrici è stato introdotto il supporto del modello di ondulazione “ItalGEO 1990”.

– Nell’elaborazione e gestione dei codici di punto è stata inserita la possibilità di utilizzare i simboli personalizzati per i punti topografici.

– Nella trasformazione delle coordinate (rototraslazione, georeferenziazione,…) è stato introdotto il calcolo combinatorio per determinare quale combinazione di punti omologhi utilizzati offre la soluzione migliore. Tutte le combinazioni ammissibili vengono mostrate su un rapporto di calcolo e quella migliore viene automaticamente attivata.

modifica misure della grafica

Interfaccia Grafica e CAD

 

– E’ stata introdotta una nuova finestra, chiamata “Vista mappa”, che propone in tempo reale la posizione del mouse nel CAD sovrapposta alle mappe Google o Bing. La finestra può essere affiancata al CAD e, con degli appositi comandi, è possibile inserire nella mappa le entità CAD e punti topografici disegnati.

– Una nuova finestra permette di disegnare direttamente sulla mappa Google e poi inserire automaticamente tutte le entità nel CAD.

– Nuova comando CAD: “Rotazione 3D”. Con questo comando è possibile ruotare di un angolo voluto tutte le entità CAD selezionate attorno agli assi X, Y oppure attorno ad un asse determinato graficamente.

– Nuovo comando CAD: “Unisci”. Questo comando permette di unire tra loro più entità e di crearne una nuova. Se si uniscono 2 linee perfettamente allineate sarà creata una nuova linea più lunga. Se si uniscono 2 linee non allineate sarà creata una polilinea, ecc…

– Il menu del CAD accessibile con il tasto destro del mouse è stato ampliato con nuovi comandi.

– Nella barra delle informazioni in basso è stato introdotto un nuovo campo che visualizza il sistema di riferimento GPS attivo in quel momento. Cliccando su di esso si ottengono i dettagli del sistema stesso.

– Nelle finestra di visualizzazione/gestione dei layer sono stati introdotti i filtri di visualizzazione per facilitare la ricerca in caso di lavori con molti layer.

– Una nuova modalità di disegno permette di proiettare automaticamente tutti i punti selezionati nel CAD sul piano di progetto attivo. Se ad esempio dobbiamo disegnare una planimetria da una nuvola 3D, sarà possibile definire un piano di progetto orizzontale e fare in modo che tutti i punti 3D selezionati sulla nuvola si proiettino automaticamente sul piano orizzontale, per disegnare un prospetto basta definire in piano di progetto verticale. Per attivare o disattivare la funzione è stato inserito un nuovo pulsante sulla barra delle informazioni chiamato “Proiez”.

– Durante le funzioni di disegno è possibile richiamare direttamente le coordinate di un punto topografico anteponendo il carattere (*) al nome del punto stesso. Se ad esempio devo disegnare una linea dal punto 101 al punto 102, è possibile digitare nella barra di comando: *101 + invio e *102 + invio.

– Per il disegno delle polilinee è ora possibile inserire un intervallo di punti topografici. Utilizzando l’opzione “Sequenza” (Se), che si attiva dopo la selezione del primo punto della polilinea, è possibile inserire l’intervallo di punti (punto iniziale, punto finale) che andranno a comporre i vertici della polilinea.

– Interpolazione quota del piano CAD direttamente da Google Elevator. Durante il disegno nel CAD è possibile prelevare la quota dei punti cliccati direttamente dal servizio di Google (quota ellissoidica oppure quota slm).

– Migliorata la creazione e l’importazione dei file dxf, ora vengono riconosciute sia in ingresso che in uscite le quotature.

– Introdotto il supporto a BricsCAD sulle funzioni di trasferimento diretto delle entità CAD disegnate.

– Revisione generale del “motore” grafico per gestire disegni di grandi dimensioni e mantenere attiva la selezione dinamica delle entità.

finestra vista mappa

Punti Topografici

 

– Sono state ampliate le proprietà dei punti topografici, ora è possibile: Ruotare il testo di un punto di un angolo a piacere, definire testo principale e testo secondario per le etichette dei punti, testo principale e secondario possono essere configurati con colore, carattere e dimensione a piacere.

– Migliorata la procedura per la creazione di nuovi punti topografici da CAD. Ora è possibile configurare quale sequenza di dati fornire al programma e quali sono i valori di default che utilizzerà. Ad esempio è possibile scegliere se chiedere sempre l’altezza prisma/antenna o utilizzare i valori di default. E’ possibile scegliere se collegare direttamente i punti topografici al libretto subito dopo la creazione o farlo successivamente e altre personalizzazioni.

Modelli 3D

 

– Potenziato il comando per la creazione dei modelli 3D a triangoli (DTM). Ora il comando è preceduto da una finestra nella quale è possibile selezionare il tipo di calcolo (proiezione orizzontale, su piano ai min. Quadrati, ecc…), il layer di destinazione e la possibilità di eliminare automaticamente i triangoli periferici con un determinato rapporto tra cateti e ipotenusa (triangoli lunghi e stretti). Il comando per l’eliminazione dei triangoli esterni è stato inserito anche su menu separato da quello di creazione delle facce 3D, e quindi possibile eseguirlo anche su DTM già creati.

– E’ stata inserita una nuova funzione che tramite scansione automatica su mappa Google crea dei modelli 3D del terreno della zona interessata.

– La mappa sterri/riporti generata dall’intersezione di modelli 3D è ora generata con gradazioni altimetriche del colore.

– I DEM generati dal programma possono adesso essere esportati in formato ASC.

Nuvole di punti e gestione droni

 

E’ stata introdotto il disegno asincrono delle nuvole di punti, in questo modo la grafica del CAD risulta molto più fluida anche con nuvole di grosse dimensioni in quanto il disegno delle stesse viene gestito da un processo separato da quello del software principale.

– Sono state inserite nuove colorazioni per i punti delle nuvole (mappa delle tonalità, mappa delle saturazioni, mappa della luminosità, mappa delle componenti RGB, ecc…)

– La finestra di modifica/editing delle nuvole di punti è stata potenziata con l’introduzione della selezione dei punti in base alla colorazione. Sfruttando le nuove modalità di colorazione e diversi algoritmi di selezione è possibile selezionare ed eliminare automaticamente specifici punti della nuvola. La nuova nuvola modificata può adesso andare a sostituire l’originale oppure è possibile creare una nuova nuvola mantenendo inalterata l’originale.

– Nella creazione delle ortofoto da nuvole di punti è ora possibile impostare la risoluzione in pixel delle immagini create.

– Una nuova funzione permette di tagliare la nuvola dinamicamente con un piano. I piani di taglio possono poi essere salvati come piani di progetto.

– La gestione dei disegni comprende adesso anche le nuvole di punti.

– Nella esportazione delle missioni di volo per aerofotogrammetria è stato introdotto il supporto per i droni Yuneec.

– Nel caso di missioni di volo che superano la durata della batteria del drone è stata introdotta la possibilità di spezzare la missione in più parti per poter garantire il volo all’interno del tempo massimo previsto.

Profili e sezioni

 

– Sono stati inseriti nuovi metodi di calcolo delle sezioni trasversali. Oltre alle sezioni calcolate sull’intersezione reale del modello 3D (DTM, curve, punti, ecc…) è ora possibile calcolare le stesse ad un passo costante o impostando una variazione massima di pendenza tra 2 tratti successivi. In questo modo sarà possibile ottenere sezioni più “pulite” dal punto di vista grafico anche partendo da modelli 3D molto fitti.

– E’ stato introdotto il calcolo dei volumi tra 2 progetti di un gruppo di sezioni (e non solo sul singolo progetto com’era attualmente), inoltre, nel rapporto di calcolo dei volumi, è stata inserita la possibilità di inserire anche le formule di calcolo delle singole aree di sterro e riporto.

– Nella fincatura delle sezioni del terreno e nelle sezioni di progetto sono state introdotte le distanze parziali e progressive inclinate.

– Un nuovo comando permette di inserire automaticamente nelle sezioni i punti di passaggio di una polilinea presente in planimetria. Utile per identificare nelle sezioni dei confini o limiti in genere che però non appartengono al modello 3D del terreno.

– Nel modulo profili e sezioni sono stati attivati i comandi CAD di disegno, è ora possibile inserire delle sezioni di progetto come polilinee, circonferenze, rettangoli e poligoni in genere.

– Nella grafica 3D è possibile visualizzare in maniera dinamica tutte le sezioni di progetto inserite nel lavoro e appartenenti ad un disegno attivo. Nella sezione attiva viene anche visualizzato il piano di taglio e il terreno. La visualizzazione si attiva con apposito pulsante presente nella barra strumenti della vista 3D.

– E’ stata introdotta la possibilità di esportare nel CAD un gruppo di sezioni di progetto come entità CAD (linee e polilinee).

– La gestione dei testi sovrapposti nelle fincature è stata migliorata con l’introduzione di nuovi algoritmi di calcolo.

Pregeo e Catasto

 

– E’ stata inserita la possibilità di creare estratti di mappa catastali utilizzando il nuovo server WMS messo a disposizione dell’Agenzia Delle Entrate. Con lo stesso servizio è possibile consultare le singole particelle catastali con un semplice click sopra.

– L’archivio TAF e punti topografici in genere è stato riprogettato inserendo la visualizzazione dei punti su mappa Google o Bing. Nelle mappe è possibile identificare i punti selezionati ed esportarli all’interno del lavoro.

– L’importazione dei punti TAF e della TAF in coordinate WGS84 è stata migliorata per tenere anche conto degli eventuali punti mancanti con un calcolo automatico degli stessi.

– Completamente riprogettata le ricerca dei punti fiduciali su mappa Google o Bing. Una nuova finestra permette di cercare la zona del rilievo, posizionare il ricevitore in prossimità del centro della stessa, impostare un raggio di ricerca e trovare tutti i PF vicini. La ricerca può essere ripetuta senza limiti fino a trovare la soluzione migliore.

Novità 2018

Importa gli Estratti di Mappa Catastali

 

Un continuo sviluppo, una attenzione maniacale alle problematiche dei professionisti del territorio. Questo è Topografo, un prodotto che esplora le nuove frontiere della topografia, traducendole in eccezionali novità. Adesso siamo i primi in Italia a permetterti di importare con un solo click gli estratti di mappa catastali della zona che ti interessa in formato raster in maniera da poterli sovrapporre in maniera automatica al tuo rilievo.

Riconfinamenti con procedura guidata

 

Un modulo interamente dedicato ai riconfinamenti (Mod. N). Avrai a disposizione una serie di procedure guidate che ti accompagneranno nella gestione delle riconfinazioni, dalla georeferenziazione al rilievo e alla relazione tecnica strutturata finale. Potrai gestire i tuoi riconfinamenti con 4 differenti modalità:

– Riconfinamento da mappa raster d’impianto o da altra mappa probante;
– Riconfinamento da mappa vettoriale (cxf, dxf) fornita dal Catasto;
– Riconfinamento da mappa per allineamenti antecedente alla Circ. 2/88;
– Riconfinamento da elaborato redatto secondo la Circ. 2/88 ;

Topografo ti aiuterà passo dopo passo fornendoti utili indicazioni ma lasciandoti la piena libertà di utilizzare le procedure di rilievo e georeferenziazione che riterrai più opportune in base al caso concreto di lavoro che stai affrontando.

Nuvole di Punti

 

Tanti nuovi comandi sono stati implementati per semplificare sempre di più il lavoro di gestione delle nuvole di punti. Ora, ad esempio, puoi addirittura estrarre i punti di una nuvola escludendo vegetazione e fabbricati. Abbiamo sensibilmente potenziato il motore grafico per la visualizzazione delle nuvole nel CAD e migliorato il riconoscimento dei file .LAS

Pregeo, Catasto e Immagini Raster

 

Ogni aggiornamento che facciamo tocca tutte le funzionalità di Topografo. Anche se funziona già in maniera egregia abbiamo potenziato la parte di gestione di Pregeo aggiungendo funzioni che ti consentiranno di verificare automaticamente le misurate di tutte le coppie di PF presenti all’interno di un libretto oppure la creazione, direttamente da Topografo, dell’autoallestito raster già georeferito. Abbiamo poi pensato ad una funzione utile per georeferenziare mappe di rilievo create con l’ausilio di allineamenti, nasce quindi un nuovo comando di georeferenziazione con linee.

Prova subito le funzioni di Topografo!

Scarica la demo gratuita per 15 giorni e scopri tutte le funzioni
di questo fantastico prodotto.

Ti piace Topografo? Dillo ai tuoi amici

Google+